Dr. Matteo Magro Medico Anestesista Rianimatore Consulente per Aziende Sanitarie,Ospedali e Cliniche Private

Formazione Professionale e Scientifica
Universita´ di Padova
Universita´ di Verona
University of Maryland Baltimore
University of Columbia,South Carolina

Formazione Aziendale Manageriale

Scuola di Direzione Aziendale-Universita´Bocconi Milano
Facolta´di Economia-Universita´di Trento

Cerco Medici Anestesisti Rianimatori libero professionisti con P.Iva per copertura guardie notturne e festive in ospedale della Lombardia.

Contattare per mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o cell:+39 338 5049721

 

UN LUOGO PER LE IDEE

La domanda e´ questa:possiamo accontentarci della rappresentativita´ che ci offrono i siti web istituzionale,sindacali e associativi o corporativi,per il nostro sviluppo personale professionale?

In Italia i siti web personali degli anestesisti(a differenza di quelli di altri medici specialisti ) si possono contare in poche unita´,perche?

All'estero e sopratutto negli Stati Uniti esiste perfino un controlllo che gli anestesisti effettuano sui siti dei colleghi,per verificarne l'aggiornamento,e a loro volta vengono controllati da altri colleghi.

Forse la necessita´ di appartenza a canali istituzionali,la ricerca limitata al "posto fisso",l´utilizzo di scorciatoie del tipo "passaparola" per evitare di esporsi e, si sa,il sito web e´ per definizione a disposizione di qualsiasi utente della rete internete le cose vengono messe "in piazza."

Resta una visione che diamo all'estero di una oscura specialita',di teste che non funzionano,di mancanza di iniziative,di povertà di idee.

Forse una risposta anche al "taglio" che si vuol dare alla nostra attivita´ professionale,viene proprio dalle prospettive che ci offre un sito web in termini di visibilita´ e di ricerca degli effetti e delle ricadute sulla nostra professione.

In genere i siti web istituzionali associativi si occupano di materie inerenti alle contrattazioni di settore,dei rapporti con le amministrazioni,della regolamentazione delle attivita´ lavorative o della qualita´ delle prestazioni,delle competenze anestesiologiche,della elaborazione delle linee guida,della pubblicazione di offerte di lavoro,della tutela della responsabilita´civile professionale .

Il sito web personale di un anestesista dovrebbe invece essere strutturato in maniera diversa,dare una fotografia costante,aggiornata,in evoluzione delle proprie esperienze e della offerta di se´ stessi sul mercato,ma anche delle propria "vision" della propria attività.

Possiamo cosi´ strutturare le nostre esigenze in modo di avere una presenza visibile atta a cercare colleghi partners con i quali avere relazioni di lavoro,offrire informazioni (come questa),allargare esperienze su tecniche o problematiche anestesiologiche,interfacciarsi col chirurgo che ricerca un determinato skill,elaborare  e mantenere un archivio interno di documenti utili ai visitatori.

Questo non significa riduttivamente "marketing" delle proprie  esperienze e competenze per le strutture in ricerca di servizi anestesiologici,per questo serve (ma serve ancora?) il ben noto Curriculum Vitae e Studiorum.....ovvero un documento superato e improduttivo,abilmente confezionato,da mettere in qualche "pinacoteca dei curricula" a scopo museale.

Scrivete!Scrivete!Scrivete!Questa opportunità ve la offre il vostro sito web!

Scrivere sul vostro sito web non solo il "curriculum" ma bensi` le Idee!

Dare una visibilita´di come si interpreta il proprio lavoro e´ molto piu´ attrattivo per i colleghi,i chirurghi,le strutture,le amministrazioni e per se stessi.

Fatevi conoscere per quello che sapete fare,ma ,sopratutto,per quello che vi piacerebbe o proponete di fare con e della vostra professione.

Posizionatevi bene sui maggiori motori di ricerca con parole chiave semplici e di uso comune alla gente,date una zona di riferimento geografico di appartenenza e date sopratutto...IDEE

 

 

 

 

 

ANESTESIA IN CHIRURGIA PLASTICA ESTETICA

Una delle preoccupazioni e delle piu` frequenti domande di quasi tutte le persone che si sottopongono ad intervento chirurgico riguarda la anestesia.

Poiche´ gli interventi di Chirurgia Estetica vengo di solito effettuati in strutture extraospedaliere pubbliche,innanzitutto, dobbiamo dire che il medico anestesista e´ presente durante il tempo dell`intervento chirurgico e che nessun farmaco o procedura anestesiologica sono sommninistrati da infermieri,altri medici senza specializzazione in Anestesia e Rianimazione o altro personale non qualificato.

Le attrezzature necessarie per il controllo delle funzioni vitali del paziente,i farmaci e le precauzioni sono gli stessi che vengono adottati negli ospedali e quindi il livello di assistenza anestesiologica non e´ e non puo´esserne inferiore.

L`opera del medico anestesista sostanzialmente e´ rivolta al controllo di due sensazioni che ogni persona manifesta in occasione di interventi chirurgici che sono rappresentate da Dolore ed Ansia.

A queste due aggiungerei la “paura di non dormire” e la “paura di non svegliarsi”,tipiche del contatto con una realta´ che ci appare sconosciuta.

Per quanto riguarda questi stati emotivi, gia` durante il colloquio preoperatorio con l`Anestesista buona parte di questo domande ricevono risposte esaurienti e rassicuranti.In tale occasione l´Anestesista prende visione dello stato di salute della persona,offre le spiegazioni sul tipo di assistenza specialistica correlate al tipo di intervento programmato,sui farmaci da impiegare e i loro effetti e sul risveglio postoperatorio,qualora si renda necessaria la anestesia generale.

Il Dolore viene controllato sia dalla abolizione, anche parziale ,dello stato di coscienza e dai farmaci analgesici o anestetici locali ,a seconda delle tecniche di anestesia previste.

Gli interventi possono essere eseguiti in anestesia locale,sedazione,o anestesia loco regionale o generale.

Certamente la scelta della anestesia deve essere la piu´ semplice ed appropriata al tipo di intervento,alla durata dello stesso,alle necessita´ del Chirurgo,alle preferenze individuali del paziente e alla valutazione preoperatoria del medico anestesista.Al paziente devono essere fornite le informazioni necessarie e quindi possiamo dare le seguenti informazioni:

ANESTESIA LOCALE

Garantisce la insensibilita´ al dolore nella parte che viene trattata.

Si realizza con farmaci denominati “anestetici locali” tramite puntura locale,spray o alcune volte crema anestetica .Il paziente e` sveglio e percepisce l´ambiente circostante.

SEDAZIONE

E` una perdita graduale di contatto con l`ambiente e il dolore, sostanzialmente deputata a ridurre l´ansia e il ricordo di sensazioni spiacevoli.

L`associazione con farmaci contro il dolore permette di restare svegli e colloquiare ,anche se sonnolenti,e non sentire quello che avviene sul proprio corpo.

ANESTESIA LOCO-REGIONALE

Una intera “regione” del proprio corpo (mano,braccio,gamba) e´ resa insensibile e temporaneamente senza possibilita´ di movimento.

L`anestetico viene depositato vicino alle radici nervose o ai nervi periferici che vengono individuati o con tecnica di elettrostimolazione o ecograficamente.Questo tipo di anestesia garantisce anche una assenza di dolore che si protrae per alcune ore con piacevole accettazione da parte del paziente.Un blocco particolare e´ la anestesia ´peridurale o spinale” che e´ anche conosciuta dalle donne come “parto indolore”.

ANESTESIA GENERALE

Il paziente e´reso totalmente privo di coscienza e quindi risvegliato.

Si usano farmaci endovenosi o anestetici gassosi che vengono somministrati tramite appositi apparecchi erogatori.Viene usata per interventi estesi o di durata maggiore o che prevedono un elevata componente dolorosa.

Il medico anestesista controlla con frequenza continua i parametri del monitoraggio strumentale ovvero la Frequenza Cardiaca,la Pressione arteriosa,la Saturazione in Ossigeno del sangue periferico,la Frequenza e la Profondita´ del Respiro,lo Stato di Coscienza con strumentazione idonea.

Il controllo postoperatorio si estende per un periodo che va` da 1 a 6 ore e la dimissione e´ possibile solo affidando il paziente ad altra persona per un periodo variabile di ore.

Vengono rilasciate al paziente tutte le istruzioni scritte postoperatorie atte a prevenire complicanze come dolore,nausea,malessere generale.

La riuscita di un intervento chirurgico con la partecipazione del medico anestesista non puo` prescindere dalla collaborazione e comunicazione interna alla equipe operatoria.

La Medicina Estetica Naturale

Le sostanze responsabili dell'invecchiamento e della morte delle nostre cellule sono state individuate nei RADICALI LIBERI.Tali sostanze di degradazione cellulare vengono continuamente prodotte ,ma la loro attività si incrementa notevolmente in seguito a stress ossidativo.Le cause sono sia le malattie ,ma anche la esposizione ad agenti ambientali e contaminanti,le più famose sono rappresentate dalla radiazioni solari e quindi dalla esposizione per motivi estetici al sole.

La pelle perde di elasticità,quando non degenera addirittura in Cheratosi, e si formano le cosidette "Rughe" a livello frontale,palpebrale.ai lati della bocca e de naso.

L'uso dei FILLERS ,componenti a base di sostanza natural del tessuto connettivo,cioè l'Acido Ialuronico ha configurato in questi anni una terapia sostitutiva atta a "volumizzare" più che a stimolare la ricrescita di Collagene e fattori protettivi della pelle.

L'utilizzo di acido Ialuronoico e di alcuni polimeri ad alto peso molecolare,è responsabile invece di un "Effetto Paradosso" per cui la pelle,pur apparendo più giovane,a livello microscopico subisce alterazioni strutturali che la rendono più vecchia.

La iniezione di queste sostanze "già pronte" riduce la formazione dei fibroblasti che si autolimitano nel produrre il collagene naturale endogeno.

La abbondanza di questi acido ialuronico porta alla attivazione di metallo-proteinasi che sono proprio specializzate nella degradazione di questa sostanza.

Si innesca quindi un circolo vizioso una sorta di "dipendenza" per cui il trattamento deve  essere continuato e con cicli sempre più frequenti se non "rinforzato".Inoltre associate vengono somministrate sostanze antiossidanti quali vitamine ed integratori ricchi di principi anti ossidanti ed antiinfiammatori addirittura.

Sono  stati descritti casi di edema persistente,formazioni di noduli e formazione di ascessi con disagi estetici personali non trascurabili. 

L'OZONO è il più potente agente anti.ossidante in natura.

Tramite microiniezioni sottocutanee e la applicazione di LUCE A LED e MICROMASSAGGIO viene stimolata la produzione del tessuto cementante "il Collagene Endogeno Naturale". Esso è in grado di ringiovanire qualsiasi pelle consumata dal solo e,dalle impurità o dal semplice invecchiamento fisiologico,ma contribuisce a migliorare anche la situazione di pelli ormai poco reattive.Le zone che vengono trattate sono il viso,il collo e il decolletè.

Il trattamento è indolore ,dura circa venti minuti,è ripetibile con cadenza mensile e fornisce una valida e fisiolofìgica naturale alternativa all'utilizzo dei Fillers se non alla chirurgia del volto.La applicazione di creme ad alto contenuto di ozono in formulazione oleosa appositamente studiata completa l'EFFETTO LIFTING.

Meglio conosciuto come EFFETTO MADONNA (dal celebre personaggio testimonial di questa terapia),è stato adottato da molti altri personaggi che già si avvalevano della azione benefica Anti-Age e per il Benessere dell'Ozono.

OSSIGENO OZONO TERAPIA

L’Ozono è una forma instabile triatomica dell’Ossigeno e dopo pochi minuti si trasforma in Ossigeno.Non è da considerarsi quindi un farmaco,né un inquinante ambientale.

Proprietà terapeutiche:

A seconda del modo di somministrazione,della concentrazione e del volume la miscela ossigeno ozono esplica le seguenti azioni:

  • azione antivirale-antisettica
  • miglioramento della circolazione per legame al 2,3 Difosfoglicerato eritrocitario e conseguente maggiore cessione di ossigeno ai tessuti poco perfusi
  • azione antiinfiammatoria dovuta alla minore produzione di prostaglandine
  • azione antiossidante per stimolazione diretta della produzione di sostanze inibenti i radicali liberi dell’Ossigeno
  • azione immunomodulante

Tossicità:

Non esistono effetti tossici alle concentrazioni terapeutiche riconosciute.

Vie di somministrazione:

Le vie di somministrazioni sono le seguenti:

  • Sottocutanea (iniezione di basse dosi nel tessuto sottocutaneo)
  • Intramuscolare (iniezione di dosi medie nel tessuto muscolare ad esempio paravertebrale)
  • Periarticolari (iniezione di basse dosi  in prossimità delle piccole e grandi articolazioni)
  • Intraarticolari (iniezione di basse dosi in cavità articolari)
  • Piccola Autoemo Infusione (prelievo di 5 ml di sangue del paziente,arricchimento con ozono e successiva iniezione intramuscolare)
  • Grande Autoemo infusione (prelievo di sangue a caduta in sacche in plastica certificate autorizzate, miscelazione con ossigeno ozono e miscelazione tramite bilancia basculante,reinfusione del sangue senza scollegamento dalla linea venosa)
  • Rettale (insufflazione tramite cateterini introdotto per 2 cm nel retto di alti volumi e alte concentrazioni di Ossigeno-Ozono)

Indicazioni Terapeutiche:

DERMATOLOGIA: Herpes Zoster e Simplex,Acne,Eczema,Lipodistrofia (Cellulite)

VASCOLARE: Insufficienza venosa,Ulcera Diabetica,Ulcera post flebitica,Ulcere trofiche,arteriopatie periferiche,malattie dei capillari

OCULISTICA:Maculopatia degenerativa

GERIATRIA: Demenza senile,Artrosi,Processi infiammatori cronici,Dolore Cronico,Rivitalizante,Arteriosclerosi

MEDICINA INTERNA:Arteriosclerosi,Epatopatie,Morbo di Crohn,Osteoporosi,Artrite Reumatoide

ANTIETA’:Rivitalizza il corpo e la mente,aumenta la resistenza allo sforzo

NEUROLOGIA:Cefalee vascolari e tensive,Depressione,Malattie neuro vascolari,TIA,Ictus,Sindrome da affaticamento cronico

NEUROCHIRURGIA:Ernia del disco,Dolore lombare e cervicale,Lombosciatalgia,Dolore postoperatorio da chirurgia vertebrale

ORTOPEDIA:Reumatismo articolare,Gonartrsosi,Coxartrosi

UROGINECOLOGIA: Trattamento delle infezioni uroginecologiche

Altri articoli...

Dr. Matteo Magro

Medico Anestesista

Dr. Matteo Magro Medico Anestesista Rianimatore Consulente per Ospedali,Strutture Private,Day Surger

Dr. Matteo Magro Medico Anestesista Consulente per Ospedali,Strutture private,Studi Specialistici.

Studio medico di Ossigeno Ozono Terapia

Trasporto aereo medeicalizzato

P.IVA 01813730221